erica
verzotti

Graphic Designer

Classe 1995, Erica Verzotti è una graphic designer versatile, una content creator instancabile e
un’artista curiosa.
Nata e cresciuta nella provincia di Novara, studia Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano dove coltiva il suo amore per l’arte grafica, soprattutto quella digitale. Dal disegno tradizionale all’animazione, dal montaggio video alla modellazione 3D, Erica non si stanca mai di aggiungere nuove passioni alla sua lista.
Dopo aver sperimentato la carriera cinematografica in qualità di attrice, produttrice esecutiva e designer di locandine (per le quali ha vinto anche dei premi all’estero), la Verzotti è tornata a lavorare stabilmente su Milano e dintorni, portando avanti la propria indole artistica nel campo dell’illustrazione, della creazione di contenuti per i social media e della modellazione 3D.

le grafiche

Il soggetto della composizione è una ragazza di spalle, intenta a cucirsi un paio di ali da farfalla. La posa è riflessiva, concentrata, non si aspetta un pubblico perché l’azione che sta compiendo è molto intima, come lo è l’atto di coltivare il proprio sogno. Il titolo, di derivazione latina e diventato poi uno dei capi saldi dell’Umanesimo, significa “ogni uomo è artefice del proprio destino”. La farfalla simboleggia da sempre la libertà, il volare liberi e colorati, la gioia di non avere vincoli. Il fatto che la ragazza sia da sola e stia letteralmente lavorando su se stessa per raggiungere la propria aspirazione è l’essenza stessa del messaggio che quest’illustrazione vuole dare.
Come ti vedi quando pensi al tuo obbiettivo? Sognare in grande, questo è il messaggio di fondo di questa composizione. Un aereo di carta che vede riflessa nella propria ombra un enorme bolide di linea, così è rappresentata l’ambizione e l’automotivazione. Se si pensa al volo, viene da sé l’idea di libertà e di desiderio. L’intenzione più sottile delineata nel disegno è suggerita dal titolo: DIY, acronimo che indica “Do It Yourself”, che tradotto in italiano diventa “Fai Da Te”; così come la pratica orientale degli origami è l’emblema di un qualcosa di delicato, costruito pazientemente con le proprie mani, allo stesso modo ciò a cui si aspira deve essere raggiunto tramite i propri sforzi e la propria costanza.

i suoi lavori